image open player >>

image

     foto: Giada Ferrarin © 2017



Stefano D'Anna, nato a Palermo, sassofonista tenore e soprano, compositore, ha suonato e/o inciso tra gli altri con:

Marco Vaggi, Tony Arco, Massimo Carboni, Paolo Spano, Gianni Filindeu, Sandro Gibellini, Luca Pisani, Piero Di Rienzo, Francesco Sotgiu, Nicola Muresu, Mariano Tedde, Luca Piana, Antonio Zambrini, Marco Micheli, Alessandro Fabbri, Jorge Rossy, Paolino Dalla Porta, Santiago Colomer, Francesca Corrias, Greg Hutchinson, Marcello Pellitteri, Raffaele Genovese, Marco Tamburini, Ignacio Berroa, Harvie S, Salvatore Bonafede, Fabrizio Sferra, Ares Tavolazzi, Mauro Schiavone, Emmanuel Bex, Ben Monder, JoAnne Brackeen, Pietro Lussu, Larry Grenadier, Jeff Ballard, Francesco Puglisi, Pietro Iodice, Marvi La Spina, Stefano Bollani, Lello Pareti, Walter Paoli, Francesco Barberini, Lanfranco Malaguti, Umberto Fiorentino, Enzo Pietropaoli, Enrico Pieranunzi, Diederik Wissels, Stefano Sabatini, Dario Deidda, Pietro Condorelli, Giovanni Mazzarino, Mimmo Cafiero, Giovanni Tommaso, Massimo Manzi, Enrico Bracco, Fabrizio Bosso, Carlo Morena, Rodrigo Gonçalves, Bruno Pedroso, Nelson Cascais, Vito Di Modugno, Nico Morelli, Norma Winstone, Sheila Jordan.

Dall'a.a. 2015-16 è docente di Sassofono Jazz presso il Conservatorio Luca Marenzio di Brescia.

2017-10-30
The Inner Urge
Stefano D'Anna, Marco Vaggi, Tony Arco
Buca di S. Vincenzo, Milano


2017-10-30
Windows
Stefano D'Anna, Antonio Zambrini, Marco Vaggi, Tony Arco
Buca di S. Vincenzo, Milano

spacer

  Tidbits :

Nel 2005 il suo CD "Runa" è stato incluso nella settima edizione del libro "The Penguin Guide to CDs" con la valutazione di tre stelle e mezzo.

Nel 1998 il suo CD "Carousel" è stato votato miglior disco di jazz italiano dalla rivista "Basimedia Magazine", ed è stato anch'esso incluso nel libro "The Penguin Guide to CDs" con la valutazione di tre stelle.

Nel 1992 Stefano D'Anna é risultato vincitore del referendum annuale "Top Jazz", indetto dalla rivista "Musica Jazz" tra oltre 100 giornalisti specializzati, classificandosi al primo posto nella categoria "Miglior Nuovo Talento".

Nel 1991 ha realizzato il suo primo CD a proprio nome, "Leapin' in", con Enzo Pietropaoli e Fabrizio Sferra, riscuotendo unanimi consensi tra la critica italiana e ottenendo recensioni favorevoli anche all'estero e negli Stati Uniti.

"Leapin' in" é stato anche incluso nel libro "The Penguin Guide to CD, LP & Cassettes", una enciclopedia della produzione jazzistica mondiale curata dai critici britannici Richard Cook e Brian Morton, in cui gli è stata attribuita la valutazione massima di quattro stelle.

Stefano D'Anna è presente con una voce a lui dedicata nel Dizionario del Jazz Italiano di Flavio Caprera, Feltrinelli 2014.

Ha partecipato a vari festival e rassegne nazionali e internazionali tra cui: Milano '89, '02, '03, '04, Karlowy Vary '89, Praga '89, Gorizia '90, Siena '90, Grènoble '92, Ginevra '92, Vignola '93, Città di Castello '93, Iseo '94, Roma '95, Bologna '95, '02, Roma '96, Fano '96, Loures '97, Braga '97, Marinha Grande '97, Marsala '98, '01, '02, Cracovia '98, Madeira '99, '02, Como '99, Atina '99, Roma '99, Coimbra '00, Roccella Jonica '00, Nantes '00, Catanzaro '02, Porto '96, '02, Lisbona '97, '98, '99, '00, '02, Trenzano '03, Biella '03, '04, Viggiano '03, Aosta '03, Terni '04, Marostica '04, Ancona '04, Paola '05, Roma '05, Palermo Kals'Art '06, Zerozerojazz Festival Abano '07, Jazz Vanguard Summer '07, Selinunte '09, S. Vito '09, Castellammare '11, Taormina '11, Jazz Vanguard '12, Dolomiti Ski Jazz Fest '12, Cagliari JazzExpo '11, '12 '13, Calagonone '13, Nora '13, Time in Jazz '13,'14, Nuoro '16, Copenhagen Vinter Jazz Fest '17.



Al tenore usa esclusivamente imboccature messe a punto da Filippo Bucci, Roma.

Al soprano usa esclusivamente un'imboccatura Open Sky 2, realizzata da Joe Giardullo.